Nuove Acque con il CAI alla scoperta della Valtiberina: una passeggiata naturalistica tra le ricchezze idriche del territorio

Pubblicato il 18 ottobre 2019 • Manifestazioni

Continuano gli eventi sul territorio organizzati da Nuove Acque in occasione dei 20 anni di attività della Società. Dopo la Valdichiana e il Valdarno, sarà la Valtiberina la protagonista sabato 19 ottobre. Grazie alla collaborazione con il CAI di Sansepolcro, il gestore del servizio idrico della provincia di Arezzo e parte della provincia di Siena accompagnerà i cittadini alla scoperta delle bellezze della Valle attraverso una passeggiata naturalistica che, ancora una volta, avrà al centro un bene così prezioso come l’acqua e il suo ruolo nel contesto naturale del nostro territorio.

Lungo un percorso di 7 km, con una guida del Centro Alpino Italiano, i partecipanti saranno accompagnati in un'escursione tra la natura e le ricchezze della Valtiberina: dallo sfioro della diga di Montedoglio ai laghetti, fino alla vecchia centrale elettrica. Un’occasione per conoscere e valorizzare le risorse idriche della zona e alcuni dei luoghi in cui Nuove Acque quotidianamente lavora. È, infatti, proprio dal bacino di Montedoglio che arriva la buona acqua di qualità destinata alle case e alle aziende del territorio servito.

Il ritrovo è alle 10.00 presso la pro loco di Gragnano da dove è previsto un servizio navetta che porterà tutti i partecipanti a Calcinaia, punto di partenza dell’escursione. È richiesto un vestiario adeguato, soprattutto scarpe con suole adatte alle camminate in montagna e un giubbotto impermeabile. Si consiglia un abbigliamento a strati e di portare con sé uno zainetto con borraccia e colazione. Al rientro, previsto per le 12.30, Nuove Acque offrirà un light lunch. 

Oggi è l'ultimo giorno per iscriversi, compilando il format presente sul sito: www.eventinuoveacque.it/passeggiata-naturalistica-montedoglio/

locandina
Allegato formato png
Scarica