Regione Toscana

Estesa fino a Santa Fiora la rete idrica di Sansepolcro

Pubblicato il 1 giugno 2019 • Lavori Pubblici

Grazie a una nuova condotta di 2 km, 300 utenze domestiche e commerciali della località tiberina potranno beneficiare della stessa acqua del capoluogo

È entrato in funzione oggi il nuovo collegamento tra l’acquedotto di Sansepolcro (capoluogo) e la frazione di Santa Fiora al servizio di circa 500 utenze. L’annuncio è stato dato oggi dal sindaco Mauro Cornioli e dal Presidente di Nuove Acque Paolo Nannini in occasione della festa della Frazione di Santa Fiora, presentando al pubblico i lavori di ammodernamento dell’infrastruttura idrica realizzati con il supporto del gestore del servizio e recentemente ultimati.

Gli abitanti della località tiberina potranno così contare sulla stessa risorsa idrica distribuita nel limitrofo capoluogo proveniente dalla nuova rete idropotabile e antincendio posata nell’omonima zona industriale lo scorso inverno. L’intervento di estensione e collegamento, iniziato a settembre 2018 e ultimato nelle scorse settimane, è stato realizzato dal Comune di Sansepolcro grazie alla sinergia con la Regione Toscana e l' Ente Gestore.

Nuove Acque ha subito accolto l’invito a collaborare con l’Amministrazione comunale di Sansepolcro e ha contribuito alla progettazione dei lavori per l’estensione della condotta fino a Santa Fiora. Il gestore, oltre all’assistenza tecnica in fase di realizzazione, ha contribuito all’opera fornendo per intero i materiali per i lavori all’infrastruttura idrica, il cui costo complessivo è stato di circa 250 mila euro, in parte finanziato dall’Amministrazione Comunale, Regione Toscana e Nuove Acque e in parte dai privati coinvolti nella realizzazione dell’intervento.