๐‚๐„๐‹๐„๐๐‘๐€๐™๐ˆ๐Ž๐๐ˆ ๐ƒ๐„๐‹ ๐Ÿ๐Ÿ— ๐Œ๐€๐‘๐™๐Ž

Pubblicato il 18 marzo 2024 โ€ข Comune , Cultura , Manifestazioni

๐‚๐„๐‹๐„๐๐‘๐€๐™๐ˆ๐Ž๐๐ˆ ๐ƒ๐„๐‹ ๐Ÿ๐Ÿ— ๐Œ๐€๐‘๐™๐Ž ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡น
 
Tutto pronto a Sansepolcro per la tradizionale ricorrenza del 19 marzo, data che coincide quest’anno con l’80esimo anniversario dell’insurrezione del Borgo durante la Seconda Guerra Mondiale. L’iniziativa, come sempre, è curata dalla locale sezione dell’Anpi assieme al Comune di Sansepolcro. Martedì prossimo, alle ore 11, una corona sarà deposta in via XIX marzo. Mercoledì 27 del mese invece seconda parte delle celebrazioni: alle 9.30 una corona sarà deposta al sacrario dei partigiani presso il cimitero urbano, mentre a seguire sarà effettuata la consueta commemorazione presso Villa Santinelli, luogo dove i nazifascisti trucidarono alcuni partigiani locali. “Conservare la memoria storica è fondamentale” commenta il sindaco Fabrizio Innocenti “e questa ricorrenza è ogni anno importante. Perché ricorda nel tempo un momento significativo per Sansepolcro e perché nel contempo rinnova il monito, soprattutto alle giovani generazioni, di ricercare e costruire percorsi di pace rinnegando il giogo delle dittature”.